#yooogaa

“Qui a yoga si fanno mosse di yoga e ci divertiamo tutti!” Virginia, 5 anni

 

materie
Origini dello yoga
Yoga come gioco
Temi di ispirazione (la natura, gli animali, gli oggetti)
Il concetto di benessere
Il corpo nelle sue singoli componenti (parti singole, parti doppie, parti morbide, parti rigide)
La visualizzazione come supporto per entrare nella posizione
Il ritmo interno/esterno
La sintonia e la presenza
La percezione del corpo nello spazio e nelle varie posizioni a terra
Le posture per l’estensione della schiena, per l’equilibrio corpo-mente, la respirazione consapevole
Le pratiche per il miglioramento del senso di calma e il rafforzamento dell’autostima
Esercizi per l’attenzione e la concentrazione
Sessioni di rilassamento accompagnate da sfondi narrativi (yoga nidra per bambini)
I caposaldi della disciplina (accettazione, serenità, amicizia, aiuto reciproco, forza di volontà)

metodi

L’ambiente viene modellato in modo da essere un mediatore il bambino e il suo sentire (emozioni, pensieri, percezioni, stati di coscienza).
L’intervento è di carattere inclusivo, il clima è gioioso, si rispettano i modi e i tempi di ognuno, si forniscono suggerimenti passo per passo per orientare i partecipanti verso il benessere.
Il cerchio segna l’avvio della pratica, in quanto sinonimo di uguaglianza e di luogo di concentrazione dell’energia. Il gioco e il divertimento fanno vivere ai bambini sensazioni piacevoli e li portano a imparare in modo spontaneo.
L’apprendimento avviene attraverso l’imitazione, la ricerca del limite e della comodità, il corpo memorizza attraverso il ripetersi e l’evolversi delle singole pratiche.
Il valore formativo del percorso sta nel sentirsi dentro l’esperienza: essere parte di un’unità che si applica per un fine comune porta i bambini a migliorarsi e a imparare gli uni dagli altri.
La documentazione è la traccia che conserva i vari passaggi fatti e li restituisce ai bambini e alle loro famiglie; solitamente viene consegnata durante una lezione aperta o un momento di condivisione.

***I percorsi sono declinati in base all’età dei partecipanti, le caratteristiche del gruppo e la durata dell’intervento. Nel caso di svolgimento all’interno di scuole (dell’infanzia e primarie) i progetti possono, su richiesta degli insegnanti, prendere in carico un tema del programma o affrontare delle necessità inerenti al gruppo classe attraverso la pratica yogica.

lo yoga in infanzia è importante perché:

favorisce lo sviluppo armonico della mente e del corpo nei bambini;
aumenta la confidenza nelle risorse relazionali (l’espressione di sé, l’autostima e l’aiuto reciproco);
sensibilizza all’osservazione attenta dei diversi stati d’animo;
migliora le capacità di autoregolazione;
affina il coordinamento, la relazione corpo-spazio e la consapevolezza di sé;
conduce i bambini verso un bilanciamento del mood (nelle manifestazioni di accentuata introversione o estroversione);
promuove una maggiore attenzione al momento e una riflessione etica sulla dedizione.

Categories :