TEATRO & TRASFORMAZIONE

Il camaleonte è l’animale che più mi rappresenta: mi ritrovo nella sua capacità di assecondare il flusso delle trasformazioni, di adattarsi e di cambiare aspetto in base al luogo in cui si trova e allo stato d’animo che vive.
Per tre anni intorno a questa analogia ho costruito il progetto “Camaleonti” (a cui sono tanto legata) dedicato ai bambini dai 4 anni.


ANNUALITA’ 2017-2018 | 2018-2019 | 2019-2020

ogni bambin* possiede un suo speciale potere di trasformazione: mentre gioca racconta – attraverso il corpo – cosa vede, cosa sente, chi e cosa sta rappresentando.
nel giocare in uno spazio scenico ogni bambin* espone la sua gamma sensibile e fa emergere il suo immaginario, il suo codice gestuale, il suo sguardo trasformando cosi l’esperienza ludica in atto poetico.

per sostenere e supportare questa scoperta, nella conduzione ho fornito dei suggerimenti senza anteporre una direzione registica. le invenzioni che sono emerse erano singole e collettive: tutti si sono sentiti co-autori di un strutture sensibili e sensoriali.

alla fine di ogni annualità ogni bambin* ha portato azioni, azioni, coreografie, gesti, frasi, racconti, sonorità composte durante l’indagine. questi formati hanno trovato una loro combinazione e una loro sintesi in una struttura drammaturgica di “restituzione” che veniva presentata come una dimostrazione finale per condividere con le famiglie un momento di festa.